Benvenuti in Vallo Notizie 24

Vallo notizie 24 è il primo blog news che si occupa di notizie di attualità,approfondimenti e curiosità nel territorio del vallo di diano...

Puoi inviarci comunicati stampa, notizie locali ed eventuali approfondimenti al seguente indirizzo info@vallonotizieventiquattro.it Vallo Notizie 24 è un prodotto di proprietà targato Miludasite con Sede a Sala Consilina (SA) e Napoli (NA) - Italy - Note legali Partita IVA IT04676230651

20/09/17

La rotonda di Caggiano è maledetta per i camion: un altro autoarticolato di traverso


C’è qualcosa che non va alla rotonda di Caggiano. Infatti questa mattina, poco dopo l’alba, un altro camion si è girato e si è posizionato in modo perpendicolare rispetto alla carreggiata. Per fortuna nessuna conseguenza per il conducente del mezzo pesante ma ancora una volta disagi per la circolazione stradale. Ancora una volta perché quel tratto di strada vede spesso incidenti simili. Solo una settimana fa un altro camion si è intraversato e sono servite diverse ore di lavoro per liberare il tratto stradale. Occorreranno delle verifiche, quindi.-italia2tv-

Giornate Europee del Patrimonio promosse nel Vallo di Diano da “Nova Civitas” con aperture straordinarie dei luoghi di cultura


Le GEP2017 promosse da Nova Civitas con aperture straordinarie ed eventi grazie a privati, associazioni, diocesi ed amministrazioni comunali. Un fine settimana ricco di aperture straordinarie di luoghi della cultura, quello del 23 e 24 settembre nel Vallo di Diano, date in cui il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo promuove le Giornate Europee del Patrimonio in Italia. Una manifestazione promossa dal 1991 dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea con l’intento di potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra le Nazioni europee. Un’occasione di straordinaria importanza per riaffermare il ruolo centrale della cultura nelle dinamiche della società italiana. Dopo il successo delle passate edizioni le GEP tornano nei musei e luoghi della cultura di tutta Italia. Il tema scelto dal Consiglio d’Europa per l’edizione 2017 è “ Cultura e Natura”, un argomento di grande attualità che permette di approfondire in modo critico il rapporto tra l’uomo e la natura e l’interazione dell’uomo con l’ambiente che lo circonda, in un ampio arco cronologico che va dalla preistoria all’epoca contemporanea. La Nova Civitas soc. coop. di Padula, coordinatore locale accreditato degli European Heritage Days – Journées européennes du patrimonie, si è fatta promotrice a livello locale dell’adesione all’iniziativa GEP2017 di luoghi della cultura sia pubblici che privati, luoghi che durante le aperture straordinarie saranno oggetto di visite rivolte ai residenti per una maggiore conoscenza del patrimonio culturale presente nel territorio ed ai visitatori presenti in loco. Le visite saranno interattive, sì da far immergere il visitatore nel passato per una migliore comprensione dei nostri giorni nel contesto territoriale del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni ed aree adiacenti. E’ stata totale la disponibilità di amministrazioni comunali, diocesi, associazioni culturali e privati che, grazie alla collaborazione di operatori culturali specializzati della Nova Civitas, proporranno gratuitamente le aperture straordinarie con relative visite nei giorni di sabato 23 settembre e domenica 24 settembre. Il Comune di Polla aderisce con le aperture del Convento francescano di Sant’Antonio e del Museo Civico “Insteia Polla” sulle antiche vestiture, in cui gli approfondimenti didattici saranno a cura della dott.ssa in Beni Culturali Chiara Del Bagno, della dott.ssa Roberta Chianese, dell’agronomo forestale Raffaele Cammardella e Teresa Calvino, operatori specializzati Nova Civitas. Il Comune di Atena Lucana aderisce con l’apertura del Museo Archeologico, fruibile grazie all’ archeologa Mary Rosa Lacerra, operatore specializzato Nova Civitas. Il Comune di Sala Consilina aderisce con l’apertura della Cappella di San Giuseppe, conosciuta anche come cappella Bigotti, visitabile grazie alla Società Operaia Torquato Tasso. A Padula la sez. P. Gallo dell’Associazione Nazionale Amici del Presepio aderisce con le aperture della Chiesa bizantina di San Nicola de Domnis e della Chiesa dell’ex Convento di Sant’Agostino, sedi espositive di arte presepiale. A Buonabitacolo grazie al sig. Maurizio Vignati sarà fruibile il Museo degli antichi saperi negli ambienti del suggestivo palazzo Picinni/Leopardi, le visite saranno a cura della dott.ssa in Beni Culturali Carmen Puppolo, operatore specializzato Nova Civitas. Il Comune di Teggiano aderisce con l’apertura del Museo delle Erbe e del Museo delle Arti e tradizioni popolari, il Castello Macchiaroli con lo spettacolo teatrale “ 1497: Assedio di Diano”, la Diocesi di Teggiano-Policastro aprendo il Lapidarium ed il Museo diocesano di San Pietro diretti dall’Arch. M. Ambrogi, visitabili grazie agli operatori di Paràdhosis. Altre iniziative aderenti alle GEP2017 sono a Padula, dove nella Certosa di San Lorenzo, il Polo Museale della Campania sabato 23 propone l’iniziativa “Altum Silentium”, una visita serale alla installazione che l’artista Maria Dompé ha realizzato nella Corte dei Granai, nell’ambito della mostra “Il Cammino delle Certose” realizzata dalla Regione Campania in sinergia con l’Assesore al Turismo Avv. Corrado Matera, e domenica 24 mattina con “Hortus Simplicium” ci saranno visite guidate nel giardino della Cella N. 5, luogo prescelto nell’ambito del progetto “Il Cammino delle Certose”, per il ripristino degli Orti dei Semplici. A Pertosa invece con l’iniziativa “Nella pelle del pianeta la nostra sopravvivenza!”, la Fond. Mida effettuerà visite il Museo del Suolo e al Museo Speleo Archeologico. Il Comune di Montesano nell’ambito delle GEP2017 sarà in trasferta a Grottaferrata per la stipula di un “patto d’amicizia” tra le due cittadine. Possibili altri accreditamenti che saranno prontamente divulgati attraverso i nostri canali. Tutte le schede dei luoghi della cultura accreditati sono disponibili sul nostro sito web www.novacivitas.info

15/09/17

Ritrovato il Gesù Bambino rubato nella Chiesa di “San Pietro apostolo” a Sala Consilina


C’è anche la statua in legno raffigurante il Gesù bambino di 50 cm ed un incensiere in argento sbalzato rubato nel marzo dello scorso anno nella Chiesa di “San Pietro apostolo” di Sala Consilina tra i 100 beni recuperati dai Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale con l’operazione “Start Up”. Un bottino da 7 milioni di euro frutto di 24 furti in Chiese e istituti religiosi di tutta Italia, diversi anche nel salernitano. Rivelano i Procuratori della Repubblica di Isernia e di Velletri, Paolo Albano e Francesco Prete, che le indagini hanno consentito di individuare una banda che operava nella zona di Napoli e “un ricettatore e una famiglia di collezionisti affetti quasi da una mania compulsiva” di accumulo di oggetti sacri. “Tutto è partito con il furto di un crocifisso in una piccola chiesetta sperduta in Molise e un testimone che aveva visto due personaggi allontanarsi – spiega il procuratore Albano – Mai pensavamo di arrivare a questi risultati. L’abbiamo chiamata Operazione Start Up proprio per quanto velocemente è cresciuta” in numero di opere e valore.Il furto avvenne nella Chiesa di “San Pietro apostolo” a Sala Consilina nel mese di marzo. Le nostre telecamere giunte sul posto documentarono il dispiacere dei fedeli per il furto sacrilego. I ladri erano entrati in azione tra le 10 e le 13 del 3 marzo 2016. I ladri erano riusciti a portare via due bambinelli in legno ed un incensiere in argento. I due bambinelli in legno furono letteralmente “strappati” dalle braccia delle statue della Madonna del Carmine e di San Giuseppe, ed in particolare quello della Madonna del Carmine, di particolare pregio, era del ‘700, opera di Giacomo Colombo. Ma al di là del valore degli oggetti asportati, il furto fu un vero e proprio colpo al cuore per la comunità di Sala Consilina dal punto di vista affettivo, per il particolare legame dei salesi con la Madonna del Carmine.-italia2tv-

Atena Lucana, al Centro Commerciale Diano al via EXPO DIANO: protagonisti i prodotti tipici e la pizza


Al via presso il Centro Commerciale Diano di Atena Lucana EXPO Diano, evento inedito in programma da venerdì 15 a domenica 17 settembre ed ideato per dare la possibilità a tutti di scoprire e degustare le eccellenze gastronomiche e artigianali del territorio. I tanti stand degli espositori, ospitati presso la corte esterna del Centro Diano, sono visitabili per l’intera giornata. Inoltre domenica 17 settembre, nella giornata conclusiva di EXPO DIANO, avrà luogo un vero e proprio Campionato di Pizza “Made in sud”, a partire dalle 11.00 e fino alle 17:00. Saranno presenti anche esperti nutrizionisti, disponibili ad aiutare nella comprensione della bontà dei prodotti. I pizzaioli sforneranno pizze realizzate con farine prodotte nel Vallo di Diano. L’evento è organizzato dal Centro Commerciale Diano in collaborazione con l’Associazione Oligocheti: ne abbiamo parlato con la direttrice del Centro Emanuela Califano e con Dolo De Lio, presidente dell’Associazione Oligocheti. Frutto dell’investimento coraggioso di alcuni imprenditori del territorio che hanno creduto in questo progetto, il Centro Commerciale Diano è una realtà economica importante della provincia di Salerno. All’interno del complesso sono presenti i seguenti punti vendita: Conad Superstore, Conad Bistrot, Elettronica Well.com, Il Gioiello, Tre/Wind, Vodafone, Motivi, Piazza Italia, Legea, Tata Italia, Particolari, Cris Rey, Russo Abbigliamento Uomo, Aké, Li Zalù, Estasi Profumerie, Giunti Al Punto Librerie, Bisbigli Intimo, Centro Ottico Andriuolo, Emporio 88, Cosette, Mara Desideri, H Absolute Centro Estetico e Parrucchiere, Villa Bebè Giocoleria, Baby Parking, Il Mondo Gegè, e la ristorazione Baccanale (prossima apertura). Posta in una posizione centrale nella zona del Vallo di Diano e favorita dalle vie di comunicazione che l’attraversano, Atena Lucana è una zona di transito obbligato per il collegamento con l’estremo sud italia e baricentro strategico dei collegamenti stradali per la vicina Val D’Agri in Lucania. Diano è situato a ridosso della Strada Statale SS19 ed è a meno di 2 Km dalle uscite Autostradali di Sala Consilina e Atena Lucana. La clientela a cui si rivolge il centro, è rappresentata dai residenti di tutti i comuni che si affacciano sul Vallo di Diano ed i comuni limitrofi della Val D’ Agri. Diano non sarà solo commercio e Grande Distribuzione ma anche promotore di importanti e frequenti iniziative di intrattenimento e aggregazione.-italia2tv-